Aleggia lo spettro degli scarsi incassi estivi.
Non dovrebbe essere una novità visto che succede tutti gli anni.
Se ancora è uno spettro sinistro, significa che non hai trovato la soluzione.
O che quelle che hai messo in atto negli scorsi anni, alla lunga, non hanno funzionato!
Il calo degli incassi estivi è dato esclusivamente

  • dal diminuire delle opportunità spontanee (le info calano in vista dell'estate DA SEMPRE)
  • dalla minore propensione al rinnovo degli abbonamenti perché diminuisce la frequenza.

È così e bisogna prenderne atto: gli indecisi non iniziano prima dell'estate. E nemmeno dopo.
Quali soluzioni?

  • ci possono essere quelle strutturali e prospettiche basate sulla programmazione e sull’organizzazione del Tuo marketing
  • ci sono quelle momentanee ma che spostano il problema ed a volte lo fanno ingigantire (promo)

Quelle strutturali partono dalla definizione di un progetto gestionale, dalla strutturazione di un format operativo, da un lavoro costante e coerente sugli iscritti, da un approccio etico con il mercato, da regole precise ed uguali per tutti (il listino in primis).
Lavorano sulla causa e trovano una soluzione definitiva.

Quelle momentanee lavorano sulla soluzione attraverso le promozioni.
Senza pensare al fatto che se sei una ASD non le potresti fare, devi ragionare chiaramente sui pro e i contro che comportano.
Se incassi abbonamenti a basso costo devi pensare anche ai margini. Visto che i tuoi costi restano costanti e potrebbero anche aumentare se aumentano gli iscritti, devi calcolare il tuo prezzo in maniera adeguata.
Se cambi ogni mese la comunicazione con il tuo mercato a breve diventerai poco credibile e poco corretto: la tua reputazione aziendale muore perché fai troppi prezzi diversi per lo stesso servizio.
Se continui a vendere a prezzo basso (e lo pubblicizzi pure) chi diventerà tuo cliente? Chi vuole lo sconto ed il prezzo basso. Da quel momento in poi non potrai più alzare il listino senza perderli tutti.
Diventi un supermercato e cominci ad avere gente che ti chiede solo la promozione del giorno.
Se sei in un bacino di utenza ristretto prima o poi i flussi finiscono perché non fidelizzi abbastanza.
Devi continuamente comunicare e realizzare promo sempre più accattivanti altrimenti sei fritto: se non hai la promo non vendi.
Come una droga, un doping: quando lo smetti ti restano solo gli effetti collaterali.

Commenti

Post popolari in questo blog