Il registro consumi



Ridurre al minimo i consumi di acqua, luce e gas per la Tua Piscina significa riuscire a risparmiare notevolmente nel Tuo bilancio annuale.
Non solo, evitare gli sprechi e ottimizzare le risorse significa avere una piscina capace di incidere il meno possibile sull’ambiente e sulle risorse, in modo da preservare quanto la natura ci ha messo a disposizione.
Ma quali sono gli accorgimenti e le operazioni utili per ridurre al minimo la quantità di energia e acqua necessaria al funzionamento della nostra piscina senza rinunciare a nessun confort per i nostri clienti?

  • è fondamentale monitorare sempre tutte le azioni e tutti i processi
  • solo i numeri possono dare valutazioni oggettive e non sensazioni 

Se una determinata azione deve produrre un determinato risultato, bisogna fare in modo che quest’ultimo possa essere misurato.
Ma quali sono gli indicatori chiave che ti servono per misurare la Tua gestione?
Per una attenta analisi gestionale diventa fondamentale la creazione di modelli di autocontrollo e autoanalisi che servono a monitorare le prestazioni della Tua Piscina

  • i costi sono l'unica cosa sicura nella gestione di una piscina: gli incassi sono eventuali
  • se non li conosci perfettamente, rischi di non sapere quanto è necessario produrre per avere i margini economici per dare un senso positivo al dedicare tempo e risorse al tuo lavoro. 

Quali sono i principali costi di gestione di una piscina?

  • energetici (riscaldamento di acqua e aria, filtrazione, illuminazione… )
  • idrici (acqua di vasca e sanitaria)

Se per esempio vuoi risparmiare e abbassare la tua bolletta dell'energia elettrica è opportuno che tu conosca quanta energia elettrica consuma la Tua Piscina tramite una verifica quotidiana dei consumi.
La verifica quotidiana ti può aiutare a scoprire eventuali anomalie e la congruità con il successivo controllo della corrispondenza con la fattura ricevuta.
Organizzati in maniera tale che tale verifica e la trascrizione nel registro consumi, avvenga quotidianamente, alla stessa ora e chi deve svolgere questo compito.
Con il solo monitoraggio dei propri consumi energetici si è stimato un risparmio del 15-20% e con un utilizzo corretto di questo registro questo risparmio può davvero diventare ancora più significativo, sta a te la scelta!

Commenti

Post popolari in questo blog